E’ finito in manette con l’accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della compagna, un quarantatreenne arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Sezione Radiomobile di Monterotondo. È stata proprio la compagna a chiamare il 112 chiedendo aiuto ai militari. A loro ha raccontato di essere stata aggredita, percossa e minacciata con un coltello dal compagno. Al loro arrivo presso l’abitazione, i carabinieri hanno trovavano l’uomo ancora con il coltello in mano. Alla scena hanno anche assistito i figli minori della coppia di 6, 8 e 12 anni.  La donna, è stata portata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Monterotondo, ove le sono state diagnosticate contusioni alla coscia destra e alle dita della mano destra con prognosi di 5 giorni.  Inoltre, a seguito di perquisizione, il 43enne è stato trovato in possesso di una busta in cellophane trasparente contenente 20 grammi di marijuana ed è stato così segnalato alla Prefettura di Roma come assuntore di sostanze stupefacenti Su disposizione dell’A.G. di Tivoli, l’uomo è stato condotto presso l’abitazione dei genitori agli arresti domiciliari.

agoratvCRONACA
E' finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della compagna, un quarantatreenne arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Sezione Radiomobile di Monterotondo. È stata proprio la compagna a chiamare il 112 chiedendo aiuto ai militari. A loro ha raccontato di essere stata aggredita,...