Caos a Roma per il rinnovo delle tessere elettorali e lunghe code negli uffici elettorali dei Municipi dove i residenti si sono recati per ottenere la nuova tessera elettorale. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino ha chiamato il ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Le forze politiche dell’opposizione, ma anche lo stesso Partito Democratico, hanno segnalato disagi soprattutto nel XV e III Municipio. “In occasione delle elezioni europee di questa domenica – fanno sapere del Campidoglio – l’Ufficio elettorale centrale e gli uffici municipali hanno consegnato, da questa mattina alle 7 e fino alle 14.30, oltre 12.900 tessere elettorali in sostituzione di quelle esaurite, deteriorate o smarrite. Su tutto il territorio di Roma, oltre all’ufficio centrale di piazza Marconi, sono aperti fino alle 23 diciannove uffici adibiti al ritiro delle nuove tessere elettorali. Oltre alle sedi dei quindici municipi, Roma Capitale ha predisposto infatti anche l’apertura straordinaria delle ex sedi dei municipi accorpati. Alle 14.30 negli uffici centrali dell’Eur erano state consegnate 2.200 nuove tessere. Anche gli uffici dei municipi hanno lavorato da questa mattina distribuendo un elevato numero di tessere e, dove necessario, come al Municipio I o III,  il personale è stato integrato con dipendenti di rinforzo. Da questa mattina, fino alle 14.30, sono state consegnate nel Municipio V 1.100 tessere, nel XIV 1000, nel VIII 1000, nel X 900, nel II 900, mentre nel III, VIII e XV tra 480 e 490. Infine, dal primo aprile alla giornata di ieri le schede ritirate dai romani negli uffici di Roma Capitale sono state 55.600, a queste si aggiungono le 12.900 rilasciate solamente nella giornata di oggi e fino alle 14.30, per un totale di 68mila e 500.  Per agevolare l’esercizio del diritto al voto degli elettori diversamente abili, inoltre, l’amministrazione capitolina ha istituito un servizio di trasporto dall’abitazione al seggio elettorale. I cittadini interessati possono contattare i numeri 06 67692540 e 06 67692541 della Polizia Municipale, attivi oggi dalle ore 7 alle 23 (ma già attivati il 19 maggio fino al 24 dalle ore 8 alle 12 e dalle 16 alle 20). Basterà comunicare il proprio nome, l’indirizzo,  il numero telefonico e il Municipio di appartenenza. Inoltre, gli elettori dovranno essere muniti dell’attestazione medica e del certificato di accompagnamento rilasciati dalla ASL territoriale”. “Oltre ai servizi potenziati che abbiamo garantito – aggiunge il sindaco di Roma, Ignazio Marino – visto che alcune persone non hanno potuto sostituire la tessera elettorale prima di oggi, ho anche chiamato il ministero dell’Interno per segnalare la possibilità, prevista da alcuni costituzionalisti, di inserire un timbro in una tessera che abbia esaurito gli spazi (previo accertamento della identità dell’elettore) per permettere il voto. Una possibilità che il Ministero ha escluso per la eventualità di ricorsi”.

agoratvCAMPIDOGLIOROMA
Caos a Roma per il rinnovo delle tessere elettorali e lunghe code negli uffici elettorali dei Municipi dove i residenti si sono recati per ottenere la nuova tessera elettorale. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino ha chiamato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano. Le forze politiche dell'opposizione, ma anche lo...