di Morena Izzo
“Questo è il libro che ho cullato per trent’anni, è la storia di un giudice che crede ancora nella giustizia”. Così il giudice della Corte d’Assise di Roma, Giancalo De Cataldo parla del suo nuovo libro “In giustizia”, che è stato presentato alla libreria Ubik di Monterotondo. “È il libro della mia vita da magistrato e di un po’ di storia d’Italia vissuta da dentro i tribunali, raccontata attraverso le vicende esemplari di chi ha sbagliato, di chi ha lottato, di chi si è difeso e di chi è stato condannato.
E di chi tutti costoro ha dovuto giudicare. Non è un libro sulla giustizia ma di giustizia, per capirla e cercare di salvarla raccontando come stanno le cose al di là delle isterie della politica e della cronaca.
La giustizia è un’aspirazione, una conquista quotidiana. Non si può mai darla per scontata. Bisogna lottare di continuo per realizzarla, specialmente in questo momento in cui troppi sembrano volerne fare a meno”. L’autore ci racconta alcuni dei casi esemplari che ha seguito nella sua carriera da magistrato come quello di Adriano Sofri, Marta Russo e la Banda della Magliana, che troviamo anche nel 2002 nel suo “Romanzo Criminale”. Un libro “In giustizia” edito da Rizzoli, che si è recentemente aggiudicato il Premio Elsa Morante per la Narrativa 2011. La giuria di Dacia Maraini, composta da Andrea Camilleri, Francesco Cevasco, Vincenzo Colimoro, Maurizio Costanzo, Tjuna Notarbartolo, Paolo Ruffini, Emanuele Trevi, Teresa Triscari, ha premiato “un libro che con acume ed ironia racconta l’Italia, le sue contraddizioni ed i suoi uomini, la sua umanità, le sue iniquità. Il Premio Elsa Morante, da sempre attento all’attualità e all’impegno civile, ha eletto “In giustizia” miglior libro, per la profondità di riflessioni trasmesse con eleganza letteraria e stile agile ed immediato, per la narrazione coinvolgente e lo stimolante discorso sulla giustizia come valore a cui aspirare, senza mai indulgere alla tentazione e alla pretesa di spiegare la giustizia. A De Cataldo il merito di aver messo al riparo dalle contaminazione della cronaca e della politica il principio fondamentale di ogni civiltà democratica”.

agoratvCULTURARECENSIONIVIDEONEWSWEB TV
di Morena Izzo 'Questo è il libro che ho cullato per trent'anni, è la storia di un giudice che crede ancora nella giustizia'. Così il giudice della Corte d'Assise di Roma, Giancalo De Cataldo parla del suo nuovo libro 'In giustizia', che è stato presentato alla libreria Ubik di Monterotondo....